ECO-EXPERIENCE! - Come riciclare gli avanzi di cibo con l'Ecocucina

Nov 16 2012

ECO-EXPERIENCE! – Come riciclare gli avanzi di cibo con l’Ecocucina

 

Non sono mai stata una cuoca provetta, anzi, cucinare non è mai stato tra i miei hobby preferiti. Ma quando si vive da soli e il frigo è semivuoto, bisogna armarsi di ingegno e fare di necessità virtù. Ecco che anche dei semplici avanzi di cibo, che a volte si è tentati di gettare nella pattumiera, possono essere riciclati e avere una nuova vita con delle piccole astuzie.

Al purè di patate della cena di ieri si può aggiungere dei legumi frullati. Si può stendere il composto, ritagliarlo con dei bicchieri o delle formine dei biscotti, passarlo con un po’ di burro e creare così degli hamburger vegetariani, da condire con erbe e verdura a piacere. La mia nonna invece lo riutilizzava per farne delle squisite crocchette, passando del purè nell’uovo sbattuto con un po’ di sale e nel pangrattato e successivamente friggendole nell’olio in modo da renderle croccanti e dorate. Se vi avanzano anche degli affettati o del formaggio, potete creare il ripieno, in modo da renderle anche più sfiziose. 

 

Se sul fondo del frigo trovate degli avanzi di carote un po’ deperite, dei ciuffi di sedano disidratati e magari un pezzetto di cipolla con cui avevate preparato qualche sugo giorni fa, non gettateli nella pattumiera: esiste sempre un modo per reinventarli! Infatti potete cominciare a metterli in una busta ermetica e riporli nel freezer, in modo che quando ne avrete abbastanza, potrete dar vita ad un brodo vegetale fatto in casa.

E che dire della famosa “polenta conciada trentina“? Sono delle fette di polenta avanzate, condite con burro fuso o del formaggio gorgonzola  e poi riscaldate nel forno. In passato invece gli avanzi della polenta li si mangiava inzuppati nel latte o con lo zucchero come merenda…a dire il vero mia mamma li mangia ancora così!

 

Vi sarà capitato anche che vi avanzino dei cipollotti, dei cetrioli sott’aceto, dei peperoni e pomodori..lo sapevate che si possono creare delle ottime conserve biologiche? Per dargli quel tocco in più, basta riciclare un barattolo di vetro carino e un po’ di rafia e voilà, il gioco è fatto! Oltre che buone, le vostre conserve saranno anche carine!

In previsione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, questi sono dei piccoli suggerimenti e accorgimenti che si possono avere per risparmiare sul conto della spesa e per ridurre gli sprechi alimentari, in modo da contribuire a rendere il nostro pianeta più pulito e sostenibile. La stessa filosofia è stata già abbracciata anche dai nostri Hotel EcoLabel, i quali adottano, quando possibile, delle tecniche di compostaggio, consapevoli che l’ambiente rappresenta un valore importante e che anche la vacanza debba essere vissuta in armonia con il territorio e la natura che ci circonda.

 

 

Credits fotografici:  ecocucina – greenme – i viaggi del goloso

Post scritto da: Marisa

Ho letto l'Informativa sulla Privacy*