ECO-NEWS: Flow-Arriva dalla Danimarca la pista ciclabile temporanea

Giu 16 2014

ECO-NEWS: Flow-Arriva dalla Danimarca la pista ciclabile temporanea

Il traffico, soprattutto nelle grandi città può essere veramente stressante, spesso capita di rimanerci bloccati per lungo tempo. Come ovviare alla grande perdita di tempo e salute mentale derivante dal traffico? 
 
La soluzione è andare in bici! Ma se non vivete in Olanda o in qualche altro Paese fortunato che sia fornito di ciclabili, usare il mezzo a due ruote può diventare più stressante e sicuramente più pericoloso.
La Commissione Europea, ma anche altri enti e pubblici e privati, stanno incoraggiando tutti i Paesi a potenziare i piani di mobilità urbana prevedendo una visione eco sostenibile e quindi delle ciclabili. Anche senza sottolinearlo, sicuramente ci aspettiamo che l’Italia sia uno degli ultimi Paesi ad attuare questi provvedimenti. Questo non solo per negligenza, ma anche per difficoltà pratiche di collocamento delle piste ciclabili (nelle città d’arte per esempio, il patrimonio artistico rende più difficile il posizionamento di ciclabili) e  per mancanza di fondi per sviluppare i piani e realizzare le piste stesse, a cui non viene data la precedenza rispetto ad altri progetti. Ne risultano progetti fatti piccoli pezzi alla volta, mal riusciti o mal progettati.
 
Da Copenaghen, arriva una simpatica e ingegnosa invenzione per risolvere questo problema. La Flow – Istant Bicycle Infrastructure è una pista ciclabile temporanea e, essendo formata da moduli di plastica e legno riciclato, si può facilmente disporre per strada dove si desidera e per quanto tempo si vuole.
Il progetto nasce da una società di consulenza nella pianificazione urbana sostenibile: la Copenhagenize Design Co. Quest’ impresa danese è specializzata in pianificazione urbana e forme di mobilità sostenibile. Il suo scopo è quello di rendere le città dei luoghi più vivibili, cercando delle soluzioni che stimolino i cittadini a impossessarsi degli spazi pubblici.
Questo progetto è geniale in quanto, a differenza di una vera pista ciclabile, ha costi molto contenuti e consente delle sperimentazioni reali. I moduli sono stati progettati per resistere e durare a lungo e possono creare una pista larga da 120 cm a 200 cm. Sono inoltre antiscivolo, per maggiore sicurezza, e prevedono un sistema di deflusso delle piogge piovane. 
 
Flow è un progetto molto semplice ma veramente efficace che semplificherebbe molto la pianificazione con ottica sostenibile di una città. Speriamo quindi che anche in Italia qualcuno ne venga a conoscenza e cerchi di adottarlo. 
Chissà, magari lo troveremo in ogni città fra qualche anno! Non ci resta che augurarcelo.
 
Se ti interessi di ecologia, salvaguardia dell’ambiente o trovi questa notizia particolarmente accattivante, iscriviti alla nostra newsletter!
 
Fonte: ambienteinrete.it; Ph Credits: Copenhagenize Design Company

Ho letto l'Informativa sulla Privacy*