ECO-NEWS! Riutilizzare i vestiti vecchi grazie a La Free Mending Library!

Nov 23 2012

ECO-NEWS! Riutilizzare i vestiti vecchi grazie a La Free Mending Library!

Un’idea alquanto bizzarra, a pensarci bene, ma molto eco-sostenibile quella di Michael Swaine, un giovane artista statunitense che esegue lavori di cucito e rammendo a regola d’arte.

Questo creativo e originale giovane per 11 anni ha messo a disposizione della comunità di San Francisco la propria abilità di cucire, rammendare e riparare abiti, spostandosi con un carretto ed una semplice macchina da cucire, che poteva essere utilizzata al bisogno per riparazioni su richiesta.

Con il passare del tempo e con l’aumento della mole di lavoro, Michael ha così deciso di cercare degli aiutanti e dare vita ad un punto collettivo, fondando la Free Mending Library.

Il successo di questo progetto sta nel fatto che le riparazioni sono rapide e a costo zero, una vera manna dal cielo dato i tempi che corrono. Ma dietro c’è molto di più: rammendare gli abiti alla perfezione significa dare nuova vita agli stessi, contrastando il pensiero consumistico dell’ “usa e getta” ed evitando anche che i vestiti vengano gettati nella spazzatura senza prestare la dovuta attenzione alla raccolta differenziata.

Questa strana novità è stata accolta di buon grado dai cittadini di San Francisco, tanto che si è creata una vera e propria  comunità, tra clienti regolari che hanno bisogno di sistemare orli e bottoni e persone che hanno abbracciato questa causa, decidendo di offrire gratuitamente il proprio aiuto a Michael per il rammendo dei vestiti. Infatti ognuno può portare i propri abiti da riparare, può partecipare e aiutare.

La Free Mending Library è sempre aperta per poter essere visitata da parte delle scolaresche della città di San Francisco, ma i suoi membri si riuniscono il 15 di ogni mese presso il Luggage Store, 509 di Ellis Street. Il progetto della Free Mending Library non è assolutamente coperto da copyright, anzi, la speranza di Michael è che possa essere imitato il più possibile, in modo che ovunque possa essere offerto un servizio gratuito, all’insegna della partecipazione e della riscoperta del cucito e del rammendo, capacità che ormai poche persone possono vantarsi di possedere.

A quando in Italia?

 

Vuoi rimanere sempre aggiornate sulle ultime novità nel mondo dell’eco-turismo? Iscriviti alla nostra newsletter!

 

Credits: greenme.it

Ho letto l'Informativa sulla Privacy*